Prossimi eventi

19 novembre 2018
21 novembre 2018
  • Continuous integration and delivery: from zero to hero with TeamCity, Docker and Kubernetes

    Ancona (AN)

22 novembre 2018
  • Progettare esperienze inclusive abbattendo le barriere digitali

    Santarcangelo di Romagna (RN)

7 dicembre 2018
devmarche-angularandbeyond

Angular and Beyond – Ancona, 7 dicembre 2018

devmarche-angularandbeyond

 

Angular è una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni web nata dai laboratori Google e disponibile con licenza open source.
Negli anni è diventato un strumento molto potente e versatile, utile non solo per la scrittura di SPA (Single Page Application), ma anche per lo sviluppo di applicazioni mobile e addirittura desktop.

In questa giornata su Angular “e dintorni”, vedremo infatti come Angular possa essere impiegato per lo sviluppo web, per realizzare app mobile (anche con diversi approcci, in particolare confronteremo NativeScript e Ionic) o applicazioni desktop grazie all’uso di Electron.

E, chicca della giornata, vedremo persino come generare un’intera SPA Angular usando un framework realizzato in C# (ma lo stesso sistema potrebbe essere “ricostruito” in qualsiasi linguaggio/tecnologia server-side). Un approccio non molto comune, ma che può dare notevoli vantaggi agli sviluppatori che hanno maggiore dimestichezza con i linguaggi “da backend”, come appunto il C#, e non hanno invece molta familiarità con le tecnologie per il frontend web. E che, cosa da non sottovalutare, permette inoltre di gestire con maggiore tranquillità le breaking changes introdotte di volta in volta nelle nuove major release di Angular.

 

 

Speakers

 

Michele Aponte - CEO/CTO Blexin srl

michele-aponteMichele Aponte è cofondatore e presidente della community DotNetCampania, con la quale organizza eventi tecnici inerenti le tecnologie Microsoft sul territorio campano.

Attualmente è cofondatore e CEO di Blexin Srl, dove si occupa di sviluppo web e mobile su piattaforma Microsoft.

E’ MCP, MCTS, MCPD e MCT. Dal 1 Gennaio 2011 è Microsoft MVP nella categoria Asp.Net/IIS

LinkedinTwitterGitHub

Alessandro Giorgetti - Software Developer SID srl

alessandro-giorgettiSoftware Architect wannabe: un ingegnere microelettronico con la passione dell’informatica.
Sempre pronto ad imparare, mettersi alla prova e condividere esperienze e quel poco di conoscenza acquisita nel corso del tempo.

Tra i fondatori delle community DotNetMarche e DevMarche, attivo come speaker ed organizzatore di eventi; negli ultimi anni scopro la passione per lo sviluppo di soluzioni basate su sistemi distribuiti.

LinkedinTwitterGitHub

Stefano Ottaviani - Software Engineer Smart Mobile srl

stefano-ottaviani Cofondatore della community DevMarche (e prima di allora di altri user group come DotNetMarche e XPUG Marche): si “diverte” ad organizzare eventi dedicati allo sviluppo software, soprattutto nelle amate Marche.

Attualmente è Sofware Architect in Smart mobile Srl, ma si occupa di mobile sin dai tempi di Palm OS.

Oltre al mobile, è particolarmente interessato alle metodologie agili e a Domain Driven Design.

LinkedinTwitter

Alessio Marinelli - Software Developer Antos srl

alessio-marinelliSoftware developer in costante ricerca di nuove cose da imparare.

Nerd e gamer di vecchia scuola, con la passione per tutto ciò che può essere smontato, modificato e rimontato in modo diverso.
Spiccata propensione al collezionismo di vinili, fumetti, retroconsole e Lego.

Attualmente è sviluppatore software in Antos srl, dove segue il settore manufacturing e le tecnologie IoT e cloud.

Linkedin – GitHub

 

Agenda

 

  • 09.00 Registrazione partecipanti
  • 09.30 Presentazione della giornata
  • Presentazione della giornata Presentazione della giornata
    Presentazione del DevMarche e delle sue attività, e overview delle sessioni della giornata previste in agenda
  • 10.00 Sessione 1 
    Primi passi con Angular e TypeScript (Alessio Marinelli) Primi passi con Angular e TypeScript (Alessio Marinelli)
    Prima volta con Angular?
    In questa sessione introduttiva vedremo le peculiarità chiave di Angular, celebre framework web di casa Google pensato per lo sviluppo di Single Page Applications, e TypeScript, il linguaggio di programmazione che estende JavaScript sviluppato da Microsoft per le grandi applicazioni.
  • 11.00 Sessione 2 
    Introduction to Reactive programming with RxJS (Alessandro Giorgetti) Introduction to Reactive programming with RxJS (Alessandro Giorgetti)
    Mai sentito parlare di Reactive Programming?
    Te la faccio breve, brevissima: è un “pattern architetturale” che promuove la costruzione di sistemi che siano Responsivi, Resilienti, Elastici ed Orientati ai Messaggi. Suona molto “roba da backend”… e invece no!
    Possiamo creare anche delle “UI reattive”, come? Con librerie quali RxJS. Vedremo alcuni dei concetti che stanno alla base delle applicazioni reattive ed introdurremo RxJS, una delle più note librerie per Reactive Programming in JavaScript.
  • 11.30 Coffee break
  • 12.00 Sessione 3
    Angular meets Rx: an overview of ngrx (Alessandro Giorgetti) Angular meets Rx: an overview of ngrx (Alessandro Giorgetti)
    RxJS è una della librerie principali per Reactive Programming in JavaScript basata sull’Observable pattern e sugli Observables.
    Occorre tuttavia “formalizzare” e fornire delle chiare linee guida per la costruzione di una UI Reattiva sfruttando le potenzialità offerteci da RxJS; @ngrx “Reactive libraries for Angular” fa proprio questo: mette a disposizione una serie di moduli e librerie che forniscono supporto ed implementazioni di riferimento per la creazione di applicazioni Event Driven (event sourcing applicato alla UI), gestione dello stato (seguendo il paradigma originariamente introdotto da Flux e Redux), degli “effetti collaterali” e tool di debugging.
  • 13.00 Lunch break
  • 14.00 Ripresa dei lavori
  • 14.15 Sessione 4
    Un framework sul framework: generare una SPA dinamicamente in Angular partendo da un backend .NET (Michele Aponte) Un framework sul framework: generare una SPA dinamicamente in Angular partendo da un backend .NET (Michele Aponte)
    Avevamo la necessità di realizzare il pannello di amministrazione della nuova versione del nostro CMS in modo che fosse una SPA dinamica e pluggabile a partire dalle informazioni che arrivano dal back-end: abbiamo scelto Angular e abbiamo creato dei componenti che dinamicamente generano la UI sulla base dello schema JSON, generato dinamicamente a partire dalla classi del backend scritto in .NET.
    Ne è venuto fuori un prodotto, che abbiamo chiamato Raptor, e che sarà presto rilasciato su GitHub come progetto open source. L’idea è mostrare come spingere Angular e .NET per automatizzare la generazione della UI in un sistema a plug-in che gestisca operazioni CRUD con logica business collegata mediante eventi sottoscrivibili e quindi personalizzabili.
    Si daranno per conosciute le basi dei framework Angular e .NET.
  • 15.15 Sessione 5
    Sviluppare applicazioni mobile con Angular e Typescript: NativeScript vs Ionic (Michele Aponte) Sviluppare applicazioni mobile con Angular e Typescript: NativeScript vs Ionic (Michele Aponte)
    Dopo aver investito su Angular per lo sviluppo web, possiamo riutilizzare quanto imparato per sviluppare app mobile per iOS e Android?
    La risposta è si e possiamo scegliere, sulla base dei nostri requisiti, tra realizzare una app nativa con NativeScript o ibrida con Ionic.
    Vedremo insieme potenzialità e limiti di entrambi gli approcci, cercando di capire quando scegliere uno piuttosto che l’altro, con un approccio molto pratico.
  • 16.15 Coffee break
  • 16.45 Sessione 6 
    Realizzare Applicazioni desktop con Electron e Angular Realizzare Applicazioni desktop con Electron e Angular
    Nonostante tutti dicano che il desktop è morto ci sono ancora tante applicazioni e utenti che vedono in una applicazione installabile sul proprio PC tanti vantaggi.
    Con Electron possiamo sfruttare le nostre competenze web per realizzare una application desktop multipiattaforma, che può sfruttare features del sistema operativo a cui una app web non può accedere.
    In questa sessione vedremo, con un approccio esclusivamente pratico, come realizzare con Electron e Angular una classica applicazione gestionale da installare sul nostro desktop.
  • 18.00 Chiusura dei lavori

 

Location

Università Politecnica delle Marche – Facoltà di Ingegneria
via Brecce Bianche 12, Ancona

(aula in corso di definizione)

https://goo.gl/maps/63DEhd7o8TP2

 

Sponsor

La giornata è realizzata in collaborazione con

blexin

 

Cena

A chiusura dell’evento e della stagione 2018 di attività del DevMarche stiamo organizzando una cena post-evento (il luogo sarà deciso anche in base al numero dei partecipanti).

Gli interessati a partecipare possono inviare una mail a info[@]dev.marche.it indicando nome, cognome ed eventuali preferenze e/o intolleranze alimentari (es. vegetariano, vegano, intollerante al lattosio, celiaco,…)

 

Registrazione

Per poter essere efficienti e garantire una buona organizzazione dell’evento dobbiamo purtroppo limitare il numero di partecipanti, per questo ti richiediamo di effettuare l’iscrizione se sono ancora disponibili dei posti.

L’evento è gratuito, ma la registrazione è obbligatoria. Se ti sei registrato ma non puoi partecipare (o hai cambiato idea) ti chiediamo di annullare la tua registrazione per liberare il tuo posto.

 

 

devmarche-blockchain

Blockchain: Fuffa, rivoluzione o metà e metà? – Ancona, 11 settembre 2018

Dieci anni fa Blockchain non c’era e adesso è considerata una delle tecnologie più rivoluzionarie e piena di prospettiva sulla scena IT attuale. Non è la prima volta che negli ultimi trenta o quarant’anni qualche tecnologia informatica ha promesso di rivoluzionare il mondo dei computer, alcune volte realmente, altre disattese.

Vedremo nei prossimi dieci anni se Blockchain sarà veramente così innovativa, sta di fatto che non conoscerla sarebbe un grosso errore. Facciamo il punto su cosa offre Blockchain, i pro e i contro, ma soprattutto comprendiamola bene per poi decidere se crederci oppure no.

Speaker:
Gabriele “Charlie” Guizzardi (CEO – Brain & Bytes) – LinkedinTwitter
Programmatore da quasi trent’anni, specializzato in applicazioni server/client, titolare di “Brain & Bytes”, consulente e molto altro, si diverte ad imparare un po’ tutte le tecnologie anche solo per bollarle come inutili al suo lavoro.

Location:
La sede dell’evento è presso l’incubatore The Hive, Via 1° Maggio, 156 – Ancona

 

devmarche-angulartest

Unit testing in Angular – Ancona, 4 ottobre 2018

Testare una applicazione Angular non è sempre semplice ed immediato, soprattutto al crescere della complessità dell’applicazione stessa.

Tuttavia è una pratica che non possiamo più permetterci di trascurare: è finito il tempo dei ‘banali’ data-entry!

Conoscere le armi a nostra disposizione è fondamentale per ridurre al minimo i difetti presenti nelle applicazioni: diverse technologie, tools e test frameworks interagiscono e si integrano tra di loro a costituire un ambiente di testing stabile e ben definito.

Possiamo scegliere quali strumenti utilizzare a seconda della tipologia di test e dello scenario da verificare: dal singolo componente / direttiva, al servizio fino al testing dell’intero sistema.

Vedremo come realizzare Unit Test in Angular utilizzando le utility messe a disposizione dal test framework, seguendo alcune best practice, affrontando diversi scenari ed evitando alcune trappole.

Speaker: Alessandro Giorgetti

Location
CoWo Ancona – Via Primo Maggio 20, Ancona (zona UCI Cinemas) – https://goo.gl/maps/jhSnGg1FF5p

 

reason

Introduzione a Reason – Osimo (AN), 26 aprile 2018

Reason è un linguaggio derivato da OCaml creato nei laboratori di Facebook, e il paradigma funzionale su cui è basato può aiutarci a risolvere alcuni problemi legati alla complessità che ci troviamo ad affrontare sviluppando grandi applicazioni frontend.
Vedremo insieme come muovere i primi passi nell’utilizzo di questo linguaggio multiparadigma.

Lorenzo Pomili è sviluppatore frontend presso e-xtrategy; la curiosità e il desiderio di sperimentare lo portano a studiare linguaggi di programmazione poco diffusi, in particolare i funzionali come OCaml, Reason e Haskell

 

actor-model

The Big Picture… Integrating Buzzwords (DDD, SOA, CQRS, Microservices, Actor Model,…) – Ancona, 23 febbraio 2018

Erlang, Elixir, Scala con Akka, solo per fare gli esempi più famosi, sono implementazioni di un modello matematico, formulato nel 1973, ma del tutto attuale: l’Actor Model.
Esso offre tutto quello che serve per poter implementare complessi sistemi concorrenti e distribuiti ed è il modo migliore per sviluppare applicazioni multithread in maniera facile, divertente e con una potenza mai vista prima.

Talk 3: The Big Picture – integrating Buzzwords

SOA / MicroServices / DDD / CQRS / Event Sourcing / Actor Model / Messaging / Reactive Systems / IoT… ho dimenticato qualcosa? Proviamo a capire se possiamo (e se conviene) far coesistere tutte queste “cose” in una applicazione distribuita.

Speaker: Alessandro Giorgetti
Software developer @ SID Srl – LinkedinTwitter
Software Architect wannabe: un ingegnere microelettronico con la passione dell’informatica; sempre pronto ad imparare, mettersi alla prova e condividere esperienze e quel poco di conoscenza acquisita nel corso del tempo.
Tra i fondatori delle community DotNetMarche e DevMarche, attivo come speaker ed organizzatore di eventi; negli ultimi anni scopro la passione per lo sviluppo di soluzioni basate su sistemi distribuiti.
Il mio lavoro? “modello la realtà” e “risolvo problemi”!.
Nel (poco) tempo libero? La mia signora, la buona compagnia e del buon BBQ!

Location
Aula “cHouse” del Contamination Lab dell’Università Politecnica delle Marche, Via Brecce Bianche, Ancona.

 

 

actor-model

Cooking Akka.Net and Service Fabric together – Ancona, 23 febbraio 2018

Erlang, Elixir, Scala con Akka, solo per fare gli esempi più famosi, sono implementazioni di un modello matematico, formulato nel 1973, ma del tutto attuale: l’Actor Model.
Esso offre tutto quello che serve per poter implementare complessi sistemi concorrenti e distribuiti ed è il modo migliore per sviluppare applicazioni multithread in maniera facile, divertente e con una potenza mai vista prima.

Talk 2: Cooking Akka.Net and Service Fabric together

Utilizzato per sviluppare soluzioni “concorrenti e distribuite”, il concetto di “attore” si sposa alla perfezione anche con il mondo del “cloud”.
Nell’ecosistema .Net due delle implementazioni più conosciute sono Akka.Net e i ReliableActor di Service Fabric. Perché scegliere? Perché non utilizzare il meglio dei due “mondi”?

Speaker: Alessandro Melchiori

Software developer @ Codice Plastico srl – LinkedinTwitter
Artigiano del software, marito, padre, ex-sportivo e curioso lettore. Fin da piccolo ho amato smontare e rimontare le cose, per capire come funzionassero. Ora questa passione è diventata il mio lavoro: dai Lego® allo sviluppo software il passo è stato breve. Trovare la migliore soluzione possibile affinchè un sistema complesso possa funzionare al meglio, oliandone gli ingraggi è l’obbiettivo del mio lavoro. C#, NServiceBus, MongoDb e Azure fanno parte del mio kit di sopravvivenza e mi aiutano a destreggiarmi tra sistemi distribuiti

Location
Aula “cHouse” del Contamination Lab dell’Università Politecnica delle Marche, Via Brecce Bianche, Ancona.

 

actor-model

Introduzione all’Actor Model & Akka.Net- Ancona, 23 Febbraio 2018

Erlang, Elixir, Scala con Akka, solo per fare gli esempi più famosi, sono implementazioni di un modello matematico, formulato nel 1973, ma del tutto attuale: l’Actor Model.
Esso offre tutto quello che serve per poter implementare complessi sistemi concorrenti e distribuiti ed è il modo migliore per sviluppare applicazioni multithread in maniera facile, divertente e con una potenza mai vista prima.

Talk 1: Introduzione all’Actor Model & Akka.Net

Quali sono le origini dello sviluppo multithread e perché è così difficile da implementare in uno scenario reale?
Introducendo l’Actor Model e la sua declinazione più conosciuta, Akka.Net, studieremo i punti di forza e le caratteristiche principali dell’Actor System passando poi ad analizzare come gestire la resilienza ai crash, la persistenza e la scalabilità.

Speaker: Stefano Del Furia

Formatore – Consulente @ IIS Rosselli – STOA – LinkedinTwitter
Stefano Del Furia ha adottato il C# ed il .NET Framework fin dalle versioni beta dei primi anni 2000. È software architect e consulente per la progettazione di infrastrutture e componenti nei sistemi di automazione industriale e gestione della produzione. Docente di Informatica, formatore e fondatore della community EduDotNet.IT dedicata all’utilizzo del .NET all’interno dei corsi delle scuole secondarie superiori. Autore di libri professionali sul C#, progettazione database e linguaggio SQL per Microsoft Press e di libri scolastici

Location
Aula “cHouse” del Contamination Lab dell’Università Politecnica delle Marche, Via Brecce Bianche, Ancona.

 

sqlserver-loves-linux

SQL Server per Linux – Pesaro, 2 febbraio 2018

SQL Server 2017 porta con sé diverse novità per sistemisti e sviluppatori, migliorando le performance e fornendo alle aziende un valido alleato per la memorizzazione e l’analisi dei dati, arricchita di nuovi strumenti. Tra le novità più interessanti la possibilità di installare SQL Server anche su Linux o in container. Durante il workshop vedremo quali sono le principali caratteristiche dell’ultima versione del database server di Microsoft e come sfruttarle al meglio in azienda.

Talk 2: SQL Server per Linux (Danilo Dominici)

Da sempre i DBA SQL Server hanno utilizzato Windows come sistema operativo ed interfaccia utente. Con il rilascio di SQL Server su Linux lo scenario cambia, ancora una volta, per consentire una ancor maggiore diffusione di SQL Server anche laddove finora non era stato preso in considerazione. In questa sessione vediamo le caratteristiche di SQL Server su Linux e quali sono le modalità per interagire con esso da Linux e da Windows

Speaker: Danilo Dominici lavora con SQL Server sin dalla versione 6.5. Si occupa principalmente di progettazione, implementazione ed ottimizzazione architetturale, monitoring e performance tuning. Alterna le attività di consulenza a quelle di formatore, speaker ed autore. Microsoft Certified Trainer dal 2000 e SQL Server MVP dal 2014, è anche co-leader del PASS Global Italian Virtual Chapter, lo user group “virtuale” in lingua italiana dedicato a SQL Server.

Evento organizzato da DevMarche e ospitato presso la sede TeamSystem di Pesaro

 

Slide: https://goo.gl/r1oq3D

 

 

 

sqlserver-loves-linux

Le novità di SQL Server 2017 – Pesaro, 2 febbraio 2018

SQL Server 2017 porta con sé diverse novità per sistemisti e sviluppatori, migliorando le performance e fornendo alle aziende un valido alleato per la memorizzazione e l’analisi dei dati, arricchita di nuovi strumenti. Tra le novità più interessanti la possibilità di installare SQL Server anche su Linux o in container. Durante il workshop vedremo quali sono le principali caratteristiche dell’ultima versione del database server di Microsoft e come sfruttarle al meglio in azienda.

Talk 1: Novità di SQL Server 2017 (Danilo Dominici)

SQL Server 2017 introduce diverse novità e consolida il lavoro fatto con la precedente versione: Automatic database tuning, Graph database, resumable online index rebuild, Scale Out per Integration Services, Machine Learning in Python ed R. In questa sessione vedremo una panoramica delle nuove funzionalità, con un occhio alla fruibilità per le aziende, sia on premise che in cloud.

Speaker: Danilo Dominici lavora con SQL Server sin dalla versione 6.5. Si occupa principalmente di progettazione, implementazione ed ottimizzazione architetturale, monitoring e performance tuning. Alterna le attività di consulenza a quelle di formatore, speaker ed autore. Microsoft Certified Trainer dal 2000 e SQL Server MVP dal 2014, è anche co-leader del PASS Global Italian Virtual Chapter, lo user group “virtuale” in lingua italiana dedicato a SQL Server.

Evento organizzato da DevMarche e ospitato presso la sede TeamSystem di Pesaro

 

Slide: https://goo.gl/r1oq3D

 

 

 

stranger-streams-nstore-devmarche-1-1024

Stranger Streams – Event Sourcing senza confini – Ancona, 5 dicembre 2017

Abbiamo scritto un eventstore da zero, forti dell’esperienza in produzione fatta negli ultimi 4 anni.

Perché?

  1. Ora possiamo far girare il nostro codice su Linux, Windows, iOS, Android, Mac.
  2. Il sistema è ottimizzato per i pattern di utilizzo tipici di un eventstore
  3. Flessibile quanto basta
  4. Abbiamo tagliato via tutto quello che non è fondamentale per un commit log ed abbiamo aggiunto gli entry point per poter configurare il tutto
  5. Volevamo un codice espressivo che potesse fungere anche da documentazione

In questo evento vorrei raccontare le problematiche e le scelte tecniche che hanno portato allo sviluppo dell’eventstore, 5 slide e il resto codice alla mano.

Speaker: Andrea Balducci

Location
CoWo Ancona – Via Primo Maggio 20, Ancona (zona UCI Cinemas) – https://goo.gl/maps/jhSnGg1FF5p

 

Next Posts